Come ben sapeva Carl Nilsson Linnaeus, le oche selvatiche migrano. Pensiamo di conoscerne i motivi, naturalmente: ogni esigenza ha un tempo e un luogo giusto. Un'oca selvatica della nostra redazione è appena partita, ha seguito un irrinunciabile stormo a V che si levava in volo in quel momento e se n'è andata a Lisbona, per studiare, ancora e sempre per studiare questa cosa che chiamiamo, così senza pensarci nemmeno più di tanto, teatro e che ha a che fare con il migrare, con l'essere selvatici e, forse un po', anche con Carl Nilsson Linnaeus.


Dal suo nido a Lisbona ci manderà delle cartoline, raccontando il teatro che si fa e si immagina lungo il Tejo.

Postais de Lisboa

oca, oche, critica teatrale